ABOUT US

MicroBio4Life è un’associazione, vincitrice del bando per le Politiche Giovanili della Regione Puglia  “Principi Attivi 2010- Giovani idee per una Puglia migliore“.

L’associazione ha lo scopo di tutelare e valorizzare la biodiversità microbica delle produzioni alimentari in quanto risorsa ecologica e produttiva. I microrganismi e le informazioni genetiche ad essi relative rappresentano le materie prime essenziali per l’esito della biotecnologia. Per tale ragione, le collezioni microbiche sono entità basilari per il progresso della ricerca e sviluppo nel campo delle scienze della vita, costituendo un anello fondamentale di congiunzione tra ricerca scientifica di base ed applicazioni industriali del settore biotecnologico. Obiettivo principale dell’associazione MicroBio4Life sarà quello di salvaguardare la microflora autoctona delle produzioni alimentari pugliesi al fine di fornire le basi per lo sviluppo di colture starter, compatibili con la tipicità dei prodotti, che possano garantire il raggiungimento di standard qualitativi elevati e costanti.

MicroBio4Life si propone di:

–        Realizzare uno studio pilota per valutare la sostenibilità economica di una collezione microbica destinata di interesse per il settore agro-alimentare;

–        Salvaguardare, tutelare, conservare e valorizzare la biodiversità microbica pugliese;

–        Fornire le basi per lo sviluppo di colture starter per la realizzazione delle fermentazioni industriali;

–        Favorire lo sviluppo di realtà produttive del settore alimentare attraverso la valorizzazione di ceppi microbici autoctoni;

–        Favorire la diffusione della microbiologia e delle sue applicazioni come strumento di innovazione nell’industria alimentare;

–        Promuovere la microbiologia come elemento di tipicità del territorio e delle sue produzioni alimentari;

–        Differenziare le produzioni agro-alimentari attraverso il corretto impiego della biodiversità microbica;

–        Rendere disponibili informazioni sui ceppi microbici di importanza tecnologica;

–        Promuovere e diffondere un manuale di buone pratiche per la gestione e conservazione delle risorse microbiche;

–        Favorire la collaborazione tra realtà imprenditoriali e comunità scientifica;

–        Promuovere il trasferimento tecnologico nel settore biotech.

.